Navigation
/ / Brian W. Aldiss - Anonima intangibili

Brian W. Aldiss - Anonima intangibili

Brian W. Aldiss - Anonima intangibili
Italian | 1970 | ISBN: N/A | PDF/EPUB | 116 pages | 3.6 MB
Automatico Lunare nell'elaborazione stilistica ricorda molto da vicino Dick: il mondo alla vigilia di un enorme cambiamento, sentito dai protagonisti come un accadimento puramente mentale e trascendente il nostro attuale livello di coscienza. Disgraziatamente il lavoro cede nell'ultima parte, quando si tratta di venire al dunque: il cambiamento stesso è abbastanza ovvio, e non certo originale. Restano però le splendide pagine precedenti, che senza timore d'esagerare sono tra le migliori mai scritte sulla condizione "profonda" dell'individuo. E Rhoda, il personaggio forse più emblematico del racconto, si rivela alla fine uno strumento in mano di qualcosa d'altro (il futuro, in questo caso), esemplificando nettamente la tendenza di cui dicevamo. O ancora "Tutti gli uomini della Regina": dove, a parte la felicità dell'idea e la perfezione di sviluppo, notiamo immediatamente un senso angoscioso di disagio psichico, di turbolenta tensione verso un livello non esattamente definibile. Fantascienza dell'inconscio, in definitiva. Gli altri racconti sono decisamente più normali: da "Anonima Intangibili", delicata parabola sulla vita e sui suoi significati, condotta con grande leggiadria; a "La Sindrome di Randy", dove il travaglio psichico è ricondotto nell'ambito d'una vicenda familiare e quindi a misura d'uomo, e dove è nuovamente notevole la fantasia dell'idea centrale; a "Un pizzico di Neandertal", che rinnova con intelligenza il classico tema del pianeta con qualcosa di strano, inserendolo però in un curioso gioco di scatole cinesi (un racconto con cornice, se vogliamo dire così).
Download From Nitroflare.Com

Download From RockFile.Eu

Brian W. Aldiss - Anonima intangibili

Related books

JxJ: mine vaganti (TechnoVisions)

Banana Yoshimoto - Presagio triste

Giorgio Fontana - Oltre la collina